spacer spacer spacer
spacer Classifiche internazionali spacer
spacer

IL COMMENTO - Francia - Germania - Paesi Bassi - Regno Unito - Spagna - Svezia - Cina - USA

spacer
spacer AGOSTO 2020 spacer
spacer
Reyes Monforte entra al 6° posto nella classifica spagnola di narrativa.

L'autrice francese Valérie Perrin ottiene il successo in Italia al secondo tentativo.

Arjen Lubach esce con un nuovo libro dopo sette anni.

E in Germania Wladimir Kaminer esamina le differenze tra nonni e bambini e tutto quanto sta in mezzo.



Leggete sul sito ilLibraio.it l'articolo di approfondimento a cura di Informazioni Editoriali sui libri più venduti del momento nel mondo.



Lo spagnolo Reyes Monforte è uno scrittore, presentatore radiofonico e giornalista esperto da più di un decennio.

Il suo romanzo d’esordio Un burka por amor (tr. it. Un burka per amore, TEA) è uscito nel 2007 ed è diventato subito un bestseller, tradotto in diverse lingue e adattato in Spagna per una mini-serie TV di successo.

Ad agosto è uscito per Plaza & Janés (Penguin Random House) il suo nuovo romanzo Postales del Este, entrato in classifica al 6° posto.

Madrid, 1980. Una donna riceve una scatola di cartoline e foto di persone che non conosce.

«Queste sono le cartoline che tua madre ha scritto quando era ad Auschwitz.»

In queste lettere, scoprirà il segreto che sua madre, Elle, ha custodito per trentacinque anni: che era prigioniera dei nazisti e conservava testi e fotografie delle donne del campo di concentramento. Voleva scrivere le loro storie.

Una di loro è Maria Mandel, una persona reale, la donna delle SS più crudele e assetata di sangue, vissuta durante il Terzo Reich, che avrebbe preso Elle come sua riluttante protégée.

Anche Josef Mengele, Heinrich Himmler, Irma Grese, Anna Frank, Alma Rosé e Gisella Peri fanno la loro comparsa.

La fotografa e sceneggiatrice francese Valérie Perrin (1967) ha pubblicato il suo primo libro Les Oubliés du Dimanche nel 2015 ricevendo numerosi premi, tra cui il prestigioso «Lire Élire» e il «Poulet-Malassis».

Sebbene il romanzo sia stato tradotto in italiano e pubblicato nell'ottobre 2016 (Il quaderno dell'amore perduto, Nord), è entrato nella classifica generale italiana (9°) solo ad agosto di quest’anno.

In una piccola città, Justine, 21 anni, si prende cura degli anziani in una casa di riposo.

Lei e suo cugino, Jules, vivono con i nonni, che li hanno accolti dopo l'incidente in cui hanno perso la vita i genitori di entrambi i bambini.

Avendo trovato conforto nel silenzio, i nonni si rifiutano di menzionare il passato.

Così Justine si rivolge ai residenti della casa di cura in cui lavora, ascoltando attentamente i loro ricordi, e in particolare quelli di Hélène, di cui sta trascrivendo la storia.

I diritti di traduzione sono disponibili presso l'agenzia Anastassia Lester e sono già stati venduti in Germania (Droemer und Knaur) e Italia (Nord).

Sette anni dopo il thriller di successo IV, il comico, giornalista e scrittore olandese Arjen Lubach torna sulla scena letteraria con il suo nuovo libro biografico Stoorzender (1°), pubblicato dall'editore Podium, in cui racconta gli ultimi venti mesi prima del suo quarantesimo compleanno.

Insolitamente personale, oltre a parlare di Zondag met Lubach ("Domenica con Lubach") - il notiziario satirico di giornalismo investigativo che conduce dal 2014 - l'autore inserisce ricordi della sua giovinezza, commenti sul mondo di oggi, aneddoti comici, storie in prima persona sull'amore, l'età e la vita.

spacer
spacer spacer spacer
spacer
angolo angolo
Il libro del mese

Libro del mese Jan Guillou
Slutet på historien
Piratförlaget (Svezia)

L'autore e giornalista svedese Jan Guillou (1944) è conosciuto principalmente per i suoi romanzi di spionaggio con protagonista l'agente segreto Hamilton e per la trilogia delle Crociate.

I suoi libri sono stati tradotti in più di venti lingue.

Nel 2011 è uscito Brobyggarna (tr. it. I ponti di Bergen, Corbaccio), primo capitolo della saga Il grande secolo, un progetto che sarà – come ha dichiarato Guillou in un'intervista – «l’ultimo, il più grande e il migliore».

La serie, adattata per lo schermo da Dramacorp-Pampas Studios, si apre in Norvegia nei primi anni del XX secolo e segue tre fratelli di una povera famiglia di pescatori mentre intraprendono una vita di avventure, gettando le basi per quella che diventerà una dinastia che abbraccia Norvegia, Svezia e Germania.

La decima parte, Slutet på historien ("La fine della storia"), è stata appena pubblicata in Svezia da Piratförlaget ed è entrata al 1° posto in classifica.

Dopo quasi cinquant'anni di esilio, l'ex ufficiale delle SS Harald Lauritzen torna dal suo rifugio in Argentina e la vita della famiglia Lauritzen ne viene stravolta.

Lo zio Harald è ancora nazista, ma ha ricevuto un’offerta eccezionale che non può rifiutare.

Lo studio legale di Eric Letang sta ancora una volta affrontando un'ondata di confusione morale. Questa volta è la paura dei pedofili che porta a un'altra caccia alle streghe.

Gli anni '90 sono un periodo di crisi economiche e l'inizio del declino della socialdemocrazia, mentre crescono la xenofobia e l'estremismo di destra, una protesta politica che troppi sottovalutano.

E quando il XX secolo finisce, inizia un'era completamente nuova, a dimostrazione che non abbiamo imparato nulla dalla storia.
angolo angolo


Lo spettacolo ha ricevuto l'attenzione internazionale nel 2017 quando il video America First - The Netherlands Second, risposta satirica al discorso di inaugurazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, è diventato virale.

Wladimir Kaminer, nato a Mosca nel 1967, si è formato come ingegnere del suono per il teatro e la radio e successivamente ha studiato drammaturgia al Moscow Theatre Institute.

Vive a Berlino dal 1990 e collabora regolarmente con vari giornali e riviste.

Ad agosto è uscito il suo nuovo libro, una raccolta di storie, intitolata Rotkäppchen raucht auf dem Balkon ("Cappuccetto rosso sta fumando sul balcone", 10°) pubblicato da Random House.

I bambini sono strani. E così sono i nonni. I bambini crescono, ottengono un mutuo e si rifiutano di toccare l'alcol a buon mercato con cui si stordivano alle feste, mentre i loro nonni riscoprono un piacere infantile nel conquistare il mondo e oltrepassare i confini.

Nel frattempo, la generazione più giovane preferisce restare a casa e "ritrovarsi" vivendo tra il frigorifero e il computer.

 

[Testo inglese di Rüdiger Wischenbart, traduzione in italiano di Informazioni Editoriali]

spacer
spacer spacer spacer